The Ticker and Investment Digest – 1909

THE

 

TICKER

 

AND
INVESTMENT DIGEST
Vol. 5                                                                       Dicembre, 1909                                                                       N.2
WILLIAM D. GANN

Un Operatore la cui Scienza e Abilità ne fanno una figura di Primo Piano

Le Sue Straordinarie Predizioni e i Trading Record

Altre volte l’attenzione di questo periodico fu attirata da alcune predizioni di lungo periodo fatte sul mercato azionario da parte di Williamo D. Gann, e che continua a fare tuttora. In un gran numero di casi Mr. Gann ci diede, in anticipo i punti esatti dove certe azioni e merci sarebbero state vendute, insieme con i livelli di prezzo prevalenti che non sarebbero stati toccati.

Per esempio, quando il New York Central era 131 lui predisse che il titolo sarebbe stato venduto a 145 per poi vederlo a 129.

Così ripetutamente fece i suoi calcoli per verificare l’accuratezza dei risultati, e tanto così diversi apparivano i suoi metodi di lavoro da quelli di qualsiasi altro esperto che noi avevamo esaminato, che decidemmo di investigare l’operatività di Mr. Gann e il suo modo di dedurre queste predizioni, così come il particolare uso che lui stava facendo di loro nel mercato. I risultati di questa investigazione sono straordinari per vari motivi.

E’ un dato di fatto che Mr. Gann abbia sviluppato un’idea completamente nuova circa i principi che governano i movimenti dei mercati azionari. Lui basa le sue operazioni su certe leggi naturali che, esistendo da quando il mondo ha avuto inizio, ha solamente negli anni recenti sottoposto ciò alla volontà e alla presa di coscienza dell’uomo, aggiungendole all’elenco delle cosidette scoperte moderne.

Noi abbiamo chiesto a Mr. Gann di delineare un profilo del suo lavoro, e ha assicurato un pò di evidenza straordinaria per i risultati ottenuti. Noi accettiamo ciò nel pieno riconoscimento del fatto che in Wall Street un uomo con un’idea nuova – un’idea che viola le tradizioni e incoraggia una nuova visione scientifica di proposizioni – di solito non è accolto favorevolmente dalla maggioranza, per la ragione che lui incentiva pensiero e ricerca. Si tratta di iniziative che la maggioranza stessa aborrisce.

La descrizione che fa Mr. Gann della sua esperienza e dei suoi metodi è qui riportata con accuratezza. Tale contenuto dovrebbe essere letto con riconoscimento per il fatto che le predizioni di Mr.Gann hanno registrato una straordinaria precisione nella stragrande maggioranza dei casi.

“Nei passati dieci anni ho deciso di dedicare tutto il mio tempo e la mia attenzione ai mercati speculativi. Come molti altri, ho perso migliaia di dollari pagando di persona il novizio quando si affronta il mercato senza le dovute conoscenze e la preparazione dell’argomento che si decide di affrontare.

“Cominciai presto a comprendere che tutti gli uomini di successo, quali avvocati, dottori o scienziati, hanno devoluto molti anni allo studio e perso molto tempo all’investigazione della loro particolare carriera o professione prima di ottenere guadagni nel loro settore.

“Essendo nel business dei mercati, occupandomi di affari nella mediazione mobiliare e maneggiando grandi conti, ho avuto l’opportunità di rado concessa alle persone comuni di affrontare lo studio delle cause di successo e di fallimento dell’attività speculativa svolta dagli altri. Ho scoperto che oltre il novanta percento dei traders che di solito entrano sul mercato non hanno conoscenza o un periodo di studio alle spalle, e ciò determina forti perdite.

“Cominciai presto a fare attenzione alla ricorrenza periodica dei movimenti al rialzo e al ribasso che si presentavano sulle azioni e sulle merci. Tale ricerca mi ha condotto alla conclusione che alla base dei movimenti di mercato c’è una legge naturale. Decisi quindi di dedicare dieci anni della mia vita allo studio della legge naturale applicabile ai mercati speculativi, e concentrare le mie migliori energie per fare della speculazione una professione redditizia. Dopo estenuanti ricerche e investigazioni nel campo delle scienze note, ho scoperto che la Legge di Vibrazione mi permette di determinare con grande accuratezza i punti esatti ai quale le azioni o le merci invertono al rialzo o al ribasso entro un tempo dato. L’elaborazione di questa legge determina la causa e predice gli effetti nel lungo periodo a cui sarà soggetto il mercato, prima che sia nota la strada che entrambi indicano. La maggior parte degli speculatori possono testimoniare il fatto che ci si limita a guardare gli effetti, ignorando la causa che ha prodotto le loro perdite.

“È impossibile qui dare un’idea adeguata della Legge di Vibrazioni e di come viene applicata ai mercati, tuttavia il profano può essere in grado di cogliere alcuni principi quando affermo che la Legge di Vibrazione è la legge fondamentale su cui è basata la radiotelegrafia, la radiotelefonia e i fonografi. Senza l’esistenza di questa legge le invenzioni sopra riportate non sarebbero state possibili.

“Al fine di testare l’efficienza della mia idea non solo ho lavorato anni in laboratorio così come avviene in genere, ma ho trascorso nove mesi a lavorare giorno e notte nella Biblioteca Astor di New York e al British Museum di Londra, andando ad esaminare tutte le quotazioni delle azioni a partire dal 1820. Ho preso visione incidentalmente delle manipolazioni di Jay Gould, Daniel Drew, Commodore Vanderbilt e di tutti gli altri importanti manipolatori di Wall Street da quel tempo fino al giorni d’oggi. Ho esaminato ogni quotazione di Union Pacific prima e dopo il periodo in cui E.H.Harriman ha eseguiro i controlli, e posso dire che di tutte le manipolazioni avvenute nella storia di Wall Street, Mr. Harriman era il più magistrale. I diagrammi mostrano che, inconsapevolmente o non, Mr. Harriman ha lavorato esattamente in conformità con la legge naturale.

“Dall’analisi della storia dei mercati e dallo studio della grande massa di statistiche disponibili, emerge con chiarezza che quelle leggi che governano i cambiamenti e le variazioni nel valore delle azioni sono alla base dell’esistenza di una legge periodica o ciclica che giustifica tutti i movimenti di prezzo. L’osservazione ha mostrato che ci sono periodi regolari di intensa attività di beni scambiati seguiti da periodi di inattività. Mr. Henry Hall nel suo recente libro ha dedicato molto spazio al tema dei “Cicli di Prosperità e Depressione” confermando la regolarità dell’evoluzione dei intervalli temporali. La legge che io ho applicato è in grado di fornire non solo i cicli di lungo periodo o le oscillazioni, ma anche i movimenti giornalieri e orari delle attività quotate. Attraverso l’esatta conoscenza della vibrazione di ciascuna azione sono in grado di determinare a che punto si presenterà il supporto e a che punto la resistenza più forte sarà posizionata.

“Quelli in stretto contatto con il mercato hanno osservato il fenomeno del flusso e riflusso, o della salita e poi del declino nel valore di mercato dell’attività scambiata. In certi periodi di tempo una azione diverrà intensamente attiva, generando grandi quantità di volumi trattati; altre volte la stessa azione presenterà una dinamica di prezzo praticamente stazionaria o inattiva con un volume di contrattazione molto basso. Ho scoperto che la Legge di Vibrazione governa e controlla queste condizioni. Inoltre ho anche scoperto che la stessa legge governa in maniera differente le fasi di crescita di una attività scambiata rispetto all’operatività richiesta nei periodi di declino.

“Mentre Union Pacific e altre azioni del comparto ferroviario fecero i loro prezzi massimi in Agosto per poi invertire al ribasso, l’azione United States Steel di proprietà statale era decisamente in crescita. La Legge di Vibrazione, quando all’opera, invia una particolare azione verso un trend rialzista nel momento in cui altre tendendo al ribasso.

“Ho scoperto che nella stessa attività scambiata esiste una relazione armonica o disarmonica che sovrintende al potere di guida delle forze che decidono la direzione del movimento. Il segreto di tutta questa attività è dunque evidente. Attraverso il mio metodo posso determinare la vibrazione di ciascuna azione e prendendo in considerazione certi valori temporali, posso anche, nella maggioranza di casi, dire precisamente ciò che farà l’attività quotata in determinate condizioni.

“Il potere di determinare il trend del mercato è dovuto alla mia conoscenza delle caratteristiche di ciascuna azione individuale e di certi raggruppamenti di differenti azioni i quali presentano i corrispettivi rapporti di vibrazione. Le azioni sono come gli elettroni, gli atomi e le molecole che mantengono insistentemente la loro propria individualità in risposta alla fondamentale Legge di Vibrazione. La scienza insegna che un impulso originale di qualsiasi natura si risolve alla fine in un movimento periodico o ritmico, situazione che si presenta nell’oscillazione di ritorno del pendolo, nel movimento di ritorno della luna nella sua orbita, nonché nella ricorrenza dell’anno che produce la rosa di primavera così che periodicamente si rigenerano le proprietà degli elementi che formano il peso degli atomi.

“Dalle mie estenuanti investigazioni, studi e test applicativi, ho trovato che non solo le azioni vibrano, ma che le forze che ne guidano il movimento sono esse stesse soggette a determinati stati di vibrazione. Queste forze vibratorie possono essere riconosciute soltanto attraverso i movimenti che loro generano sulle attività finanziarie e sui prezzi trattati nel mercato. Dal momento che tutte le grandi oscillazioni o movimenti di mercato sono ciclici, le forze vibratorie agiscono in accordo con legge periodica.

“La scienza ha enunciato il principio che le proprietà di un elemento sono una funzione periodica del suo peso atomico. Uno scienziato famoso ha affermato che noi siamo portati alla convinzione che nella varietà dei fenomeni naturali, ognuno appartenente al proprio regno sia associata un intima relazione numerica. I numeri non sono mescolati accidentalmente o in modo caotico, ma sono soggetti ad un moto periodico regolare. I cambiamenti e gli sviluppi sono visti piuttosto essere in molti casi di natura ondulatoria.

“Così, io affermo che ogni classe di fenomeno, sia in natura che sul mercato azionario, deve essere soggetta alla legge universale della causalità e dell’armonia. Ogni effetto deve avere una causa adeguata.

“Se noi desideriamo evitare il fallimento nell’attività di speculazione noi dobbiamo affrontare le cause. Tutto ciò che esiste è basato su una precisa proporzione e una perfetta relazione. In natura non c’è niente di casuale, in quanto i principi matematici del più alto ordine è il fondamento di tutte le cose. Faraday disse: “Non c’è nulla nell’Universo se non punti matematici di forza”.

“La Vibrazione è fondamentale; nulla è esente da questa legge; è universale e quindi applicabile ad ogni classe di fenomeno presente sul globo.

“Attraverso la Legge di Vibrazione ogni azione presente sul mercato si muove nella sua propria sfera distintiva di attività, come intensità di movimento, volume e direzione; tutte le qualità essenziali della sua evoluzione sono caratterizzate dal proprio rapporto di vibrazione. Le azioni, come gli atomi, sono reali centri di energia, e pertanto sono controllate matematicamente. Le azioni creano il loro proprio campo di azione e di potenza: la potenza di movimento ha il compito di attirare e respingere, principio che spiega perchè certe azioni in determinati periodi di tempo guidano il mercato mentre altre volte si muovono in direzione esattamente contraria. Ciò significa che per speculare scientificamente è assolutamente necessario seguire la legge naturale.

“Dopo anni di paziente studio ho realizzato la mia più grande soddisfazione, così come ho dimostrato ad altri che la vibrazione è in grado di spiegare ogni possibile fase e condizione del mercato”.

Allo scopo di dimostrare la validità di ciò che Mr. Gann dichiara di essere in grado di fare con il suo metodo, abbiamo invitato Mr. William E. Gilley, un Ispettore di Imports, 16 Beaver street, New York. Mr. Gilley è ben conosciuto nel distretto. Lui stesso ha studiato i movimenti del mercato azionario negli ultimi venticinque anni, durante i quali ha esaminato ogni scritto che si è occupato di mercato e che è stato pubblicato nell’ambiente di Wall Street. Era colui che ha incoraggiato Mr. Gann ha studiare le possibilità scientifiche e matematiche del soggetto. Quando gli fu chiesto quali sono state i più impressionanti lavori e predizione fatte da Mr. Gann, lui rispose come segue:

“È molto difficile per me ricordare tutte le predizioni e operazioni di W. D. Gann che può essere classificato come figura straordinaria, tuttavia ricordo alcune fatti andati nel seguente modo: Nel 1908 quando l’Union Pacific era 168-1/8, lui mi disse che non avrebbe toccato 169 prima del verificarsi di una buona rottura. Noi vendemmo brevemente tutto e il titolo andò giù fino a 152-5/8, quindi la copertura del ribasso a pronti fu destinato per altri nuovi rally, assicurandoci ventitrè punti di profitto su un movimento di mercato di diciotto punti.

“Lui venne da me quando il titolo United States Steel veniva venduto intorno a 50, e mi disse: La Steel correrà al rialzo fino a 58 ma non raggiungerà 59. Da lì esso invertirà al ribasso 16 3/4 punti. Noi lo vendemmo e andammo corti intorno a 58 3/8, con un ordine stop a 59. Il più alto prezzo registrato fu 58 3/4. Da lì declinò fino a 41 1/2 – cioè 17 ½ punti.

“Un’altra volta il grano era in vendita intorno a 89¢. Gann predisse che l’option di Maggio sarebbe stata venduta a $1.35. Noi la comprammo e facemmo grandi profitti sul rialzo. Essa davvero toccò quota $1.35 ½.

“Quando l’Union Pacific quotava 172, lui disse che sarebbe andata a 184 7/8 ma non un ottavo più alto finché non avrebbe avuto una buona rottura. Essa andò a 184 7/8 e da li tornò indietro otto o nove volte. Noi vendemmo ripetutamente molte volte, con un ordine di stop a 185, e non fu mai preso. Alla fine tornava indietro fino a 172 ½. “

I calcoli di Mr. Gann sono basati sulla legge naturale. Io ho seguito il suo lavoro da vicino per anni. So che lui ha una solida padronanza dei principi di base che governano i movimenti dei mercati azionari, e non credo che qualsiasi altro uomo sulla terra possa duplicare in questo momento l’idea o il suo metodo.

“All’inizio di quest’anno, lui ha raffigurato che il top della fase rialzista sarebbe caduto su un certo giorno del mese di Agosto e ha calcolato i prezzi ai quali l’indice Dow Jones avrebbe arrestato il suo cammino. Il mercato culminò il suo movimento nel giorno previsto e ad un prezzo di mercato compreso in quattro/decimi dell’uno percento dell’obiettivo predetto.

“Lei e Mr. Gann dovete aver guadagnato una considerevole quantità di soldi su tutte queste operazioni”, fu suggerito.

“Sì, noi abbiamo guadagnato molti soldi. Gann ha preso mezzo milione di dollari dal mercato nei pochi anni trascorsi fino ad oggi. Lo vidi una volta prendere $130, e in meno di un mese essere capace di moltiplicarli fino a $12,000. Egli può combinare soldi più velocemente di qualsiasi altro uomo mai incontrato prima.

“Uno dei più stupefacenti calcoli effettuati da Mr. Gann risale all’estate scorsa [1909] quando predisse che in Settembre il grano sarebbe stato venduto a $1.20. Questo voleva dire che la merce avrebbe raggiunto quell’obiettivo di prezzo prima della fine del mese di Settembre. Alle ore dodici, tempo di Chicago, del 30 Settembre (l’ultimo giorno) il contratto Settembre veniva venduto sotto $1.08, e osservò come la sua previsione rischiava di non essere soddisfatta. Mr. Gann disse, ‘Se il prezzo non toccherà $1.20 entro la chiusura del mercato ciò proverà che c’è qualcosa di sbagliato nel mio metodo di calcolo. Non mi curo di ciò che il prezzo sta facendo in questo momento, ma aspetto che vada lì. E’ storia che in Settembre il grano sorprese l’intero paese essendo stato venduto a $1.20 e a nessun più alto prezzo nell’ultima ora di trading, chiudendo proprio allo stesso prezzo.

Tutto ciò che Mr. Gann ha detto e ha fatto rispecchia la sua persona e il suo modo di essere nei confronti degli altri. A dimostrazione delle sue qualità, di seguito sono riportate alcune operazioni fatte da Gann in presenza di un nostro rappresentante. Durante il mese di Ottobre del 1909, in venticinque giorni di mercato, Mr. Gann fece duecento ottantasei operazioni su varie azioni, sfruttando sia il lato lungo che quello corto del mercato. Duecento e sessantaquattro di queste operazioni produssero profitti; ventidue furono chiuse in perdite.

Il capitale con cui operava fu raddoppiato dieci volte, così che alla fine del mese lui aveva accumulato il mille percento del suo margine originale. In nostra presenza Mr. Gann ha venduto Steel andando corto a 94 7/8, dicendo che non sarebbe andata a 95. E non lo fece.

Durante il movimento di tendenza che si presentò verso la fine della settimana in data 29 Ottobre, Mr. Gann acquistò il titolo Steel al prezzo di 86 1/4, dicendo che non sarebbe andato a 86. Il minimo più basso a cui fu venduto il titolo fu 86 1/8.

Noi abbiamo visto Gann passare in un solo giorno sedici ordini consecutivi sulla stessa azione, otto di cui risultarono addensati ad una distanza di un ottavo dal top o dal bottom di quella particolare oscillazione. Da quanto detto possiamo confermare tutto positivamente. Simili performance, sono probabilmente senza precedenti nella storia di Wall Street.

James R. Keene ha detto, “L’uomo che realizza sei operazioni giuste su dieci accumulerà fortuna e successo”. Gann è un trader il quale, senza nessuna aspirazione di fare un’esposizione (lui non sapeva dove i risultati sarebbero stati pubblicati), ha stabilito un record di novantadue percento di operazioni chiuse in profitto.

Mr. Gann ha rifiutato di discutere del suo metodo per qualsiasi prezzo, tuttavia per coloro con una inclinazione scientifica egli ha aggiunto indiscutibilmente altre conoscenze sulle attività finanziarie trattate a Wall Street e ha indicato infinite possibilità.

Noi abbiamo richiesto a Mr. Gann di calcolare per i lettori di The Ticker alcune delle indicazioni più impressionanti che appaiono nei suoi schemi previsionali. Nel presentare questi dati noi desideriamo far comprendere che nessun uomo, dentro o fuori di Wall Street, è infallibile.

I calcoli fatti da Mr. Gann indicano attualmente che il trend del mercato azionario dovrebbe, eccetto i ricorrenti rally, camminare verso il basso e quindi verso nuovi minimi di prezzo fino a Marzo o Aprile del 1910.

Egli calcola che il contratto di Maggio del grano, che ora è venduto a $1.02, non sarà venduto sotto 99¢. Sarà venduto a $1.45 nella prossima primavera.

Sul Cotone, che attualmente si trova ad un livello di circa 15¢, Gann valuta che, dopo una buona reazione da questi prezzi, la merce dovrebbe arriverebbe a 18¢ nella primavera del 1910. Egli guarda per una svolta in Marzo e nell’option di Maggio.

Indipendentemente se tali calcoli saranno corretti o meno, ciò non intaccherà in alcun modo i record che Mr. Gann ha già stabilito in precedenza.

Mr. Gann è nato in Lufkin, nello stato del Texas e ha trentuno anni di età. Egli è un geniale matematico, ha una memoria straordinaria per i numeri e le figure, ed è un esperto del Tape Reader. Cambia condotta verso la sua scienza e lui da solo batterà il mercato con il suo intuito mentre legge il tape.

Viste le grandi doti e qualità da lui possedute, noi non abbiamo esitazione nel predire che entro pochi anni William D. Gann riceverà dei riconoscimento come uno dei più autorevoli operatori di Wall Street.

R.D.W.


Nota – Da quando fu fatta la previsione sopra riportata, il Cotone ha confermato l’aspettativa al ribasso, e l’estrema rottura c’è stata di 120 punti. Il minimo più basso in Maggio del grano è stato $1.01-5/8. E ora è venduto a $1.06-1/4.


Foto-584GRAFICO WHEAT DAILY – SETTEMBRE 1909

This reprint is form an old – December 1909 – issue of The Ticker and Investment Digest, and was sent to the Foundation by Renato P. Alghini, who is a member of the Foundation and who, like many of us, is interested in documents written by earlier students of fluctuating phenomena.

Translate »