Beyond Gann: Vibration Inversion Points

Oltre Gann: Punti di Inversione di Vibrazione

di Gregory and Helen Meadors and Neal Chabot, Ph.D.

Gann ha fatto milioni nei mercati facendo un’approfondita ricerca storica per stabilire come gli angoli, i numeri e i cicli astronomici coincidono con le date di cambiamento dei trend. Gran parte di questa ricerca non è mai stata rivelata nei corsi di Gann, e molti credono che abbia nascosto la sua avanzata conoscenza in forma codificata nelle sue opere pubblicate.

Sappiamo con certezza che Gann credeva che il rapporto tra i numeri e cicli di prezzo era la chiave del successo nel trading di mercato. La sua ricerca lo convinse che in un modo sconosciuto questi principi matematici sembrano influenzare il mercato a muoversi verso dati obiettivi di prezzo entro determinati periodi di tempo. “Se si vuole evitare fallimento nella speculazione dobbiamo affrontare le cause. Ogni cosa nella vita è basata sua una esatta proporzione e perfetto rapporto. Non vi è alcuna possibilità in natura, perché i principi matematici di supremo ordine possano ingannare alle fondamenta di tutte le cose, Faraday ha detto, ‘Non c’è niente nell’universo, ma punti matematici di forza “.

inversion011Pochi decenni fa, uno scienziato di nome John Nelson ha svolto anni di ricerca per la RCA Corporation in merito alle correlazioni tra le macchie solari e le posizioni dei pianeti. Ha scoperto che certe relazioni angolari tra i pianeti ha coinciso con l’attività delle macchie solari, responsabili di tempeste magnetiche sulla terra. Conoscendo in anticipo quando queste combinazioni critiche angolare si sarebbero verificate, è stato possibile prevedere l’interruzione delle trasmissioni radiofoniche terrestri. Intense tempeste magnetiche causano correnti di terra che incidono sui cavi sottomarini, linee telegrafiche e sul voltaggio delle linee di trasmissione. Nelson ha pubblicato le sue scoperte in un libro intitolato Cosmic Patterns: Their Influence on Man and His Comunications. La sua dimostrazione che questi disturbi potrebbero essere previsti sulla base di posizioni planetarie fu rivoluzionario.

Nello stesso modo, la nostra previsione dell’esatto top dell’Agosto 1987 del Dow Jones Averages sei mesi di anticipo è apparsa come se fosse senza sostanza, fino a quando si è rivelata corretta. La metodologia di questa previsione è stata discussa nel nostro precedente articolo, Gann e i Pianeti (Numero di Agosto di Gann & Elliott Wave).

Abbiamo fatto riferimento a un articolo di Newsweek del 17 agosto 1987 dal titolo “La Convergenza Armonica” che ha dichiarato: “È la prima volta in 23,412 anni che nove dei nostri pianeti saranno allineati in una configurazione Grande Trigono (diversi angoli di 120 gradi tra i pianeti), che libera una quantità senza precedenti di energia a convergere in un unico luogo e di armonizzarsi con se stesso, creando una energia maggiore rispetto a qualsiasi esperienza sulla terra fino ad oggi.” Abbiamo rilevato il motivo per cui il massimo storico del Dow Jones Averages sarebbe accaduto in concomitanza con questo fenomeno planetario ampiamente reso noto.

Alcuni articoli apparsi recentemente rivelano che Gann utilizzava l’astrologia per prevedere i prezzi. Sebbene Gann ha usato molte correlazioni astronomiche nel suo lavoro, in molti casi le sue interpretazioni di questi modelli cosmici differivano nettamente da quelle della astrologia tradizionale. Ha anche fornito altri dati astronomici, come le date di anniversario planetario, una previsione di rilievo mai vista prima. Ad esempio, il ribasso di 140 punti (il terzo più grande nella storia) l’8 Gennaio 1988 si è verificato quando Saturno è ritornato all’esatto grado nei cieli dove era stato il 24 Ottobre 1929, il famigerato Giovedi Nero!

Invece che assumere l’astrologia tradizionale come sua base di lavoro, Gann ha sviluppato nuovi astroindicatori che sono stati coerenti con il proprio sistema di numeri e angoli geometrici. Poiché egli fu un pensatore eclettico, soprattutto quando si trattava di matematica e di esoterismo, Gann è stato in grado di sintetizzare i principi di previsione del mercato da molti settori della scienza antica. Un’altra fonte, spesso trascurata, che ha ispirato la sua capacità di previsione è stata la Bibbia. Gann si considerava un Cristiano e raccomandava ai suoi studenti di livello avanzato nel lavoro di previsione di leggere la Bibbia tre volte.

inversion033Il corpo di conoscenze a volte indicato come “sapienza antica” si basa sulla comprensione dei fenomeni cosmici, la geometria e la scienza dei numeri. Come scienza sviluppata, la saggezza antica non procede per tentativi ed errori di sperimentazione, ma si basa su una comprovata correlazione preventiva tra i regni eterni e quelli temporali. La Elliott Wave, una scoperta relativamente recente di previsione, è in parte basata  sulla progressione numerica di tre, cinque, otto, 13, 21, 34, ecc, antica conoscenza che è stata ri-scoperta da Fibonacci soltanto secoli fa. Come abbiamo sottolineato nell’articolo, “Oltre Gann: i Cicli Biblici (numero di Dicembre della Gann & Elliott Wave)”, l’uso di questi strumenti di previsione è illustrato nella architettura della Grande Piramide in Egitto.

Nonostante la pletora di tecniche predittive, nessun sistema particolare neanche lontanamente è diventato un indicatore affidabile in tutti i mercati in ogni momento. Il problema è sapere quando ogni metodo lavorerà, per quali mercati, e per quanto tempo. E’ evidente che differenti tecniche di previsione funzionano solo qualche vota. Ciò è particolarmente vero per l’astrologia, che ha raggiunto popolarità durante l’era Reagan come il nuovo Messia di sistemi di previsione. Come vedremo, quando determinati “aspetti” planetari sono applicati al mercato azionario, possono fornire effetti molto diversi di quello che ci si aspetterebbe se basati  sull’interpretazione dell’astrologia tradizionale. Gann ha scoperto che i cicli planetari sono eccellenti indicatori, ma devono essere posti nel giusto contesto interpretativo al fine di avere un valore predittivo.

Oltre la nostra ricerca è stato sviluppato un set unificato di principi di mercato o leggi dove diverse tecniche di previsione possono essere ordinate secondo le priorità. Si tratta di un meta-sintesi olistica dei metodi di analisi, portando diversi metodi di previsione in relazione tra loro ma come parte di un unica struttura topologica. Questo prevede una “master key” per discernere quale regola di tecniche di previsione governa l’andamento dei prezzi in particolari periodi di tempo.

Chiamiamo queste leggi di previsione di mercato la “Genesis Principles” perché crediamo, con Gann e Platone, che sono l’originale “Forme” o “Patterns” con cui il regno materiale è strutturato e ordinato. Inoltre, i Genesis Principles esprimono la natura vibratoria della creazione stessa: “In principio Dio creò il cielo e la terra. E la terra era informe e deserta. . . E lo spirito di Dio aleggiava (vibrazioni) sulla faccia delle acque (Genesi 1:1).”

Gann ha descritto il funzionamento interno del suo sistema come una “Legge della Vibrazione” (vedi sotto), e molte tecniche e correlazioni che ha scoperto sono incluse nei Genesis Principles. Esse si basano su strutture geometriche e numeriche che governano la creazione e il movimento del fenomeno visibile nel caso delle strutture di prezzo.

Proprio come la molecola di DNA contiene il progetto per lo sviluppo cellulare in un organismo, così noi consideriamo il Genesis Principles come il codice del DNA dei movimenti dei prezzi di mercato. Queste affidabili principi prescrivono i patterns delle fluttuazioni dei prezzi. Utilizzando il Genesis Principles noi abbiamo previsto il cambiamento principale del trend sul Dow Jones Averages nel corso del 1988 con una accuratezza del 90 per cento! In questo articolo andremo a discutere come questo è stato fatto attraverso i Punti di Inversione di Vibrazione, la parte della Genesis Principles che si occupa dei cambiamenti di tendenza.

Gann amava definire la base del suo sistema di previsione come una “Legge della Vibrazione”, che aveva scoperto lavorando nei mercati finanziari. Come egli afferma, “Dopo esaurienti ricerche e indagini delle scienze note, ho scoperto che la Legge della Vibrazione mi permette di determinare con precisione i punti esatti dove azioni e merci dovrebbero salire e poi scendere entro un dato tempo”.

Abbiamo coniato il termine, “Vibration Inversion Points” (VIP) come avvenuto per il Faraday “Punti matematici di forza” che fanno scattare i cambiamenti di tendenza. I Punti di Inversione di Vibrazione sono luoghi in cui si intersecano il vettore energetico di forze. Questi punti in un chart di prezzo sono spesso critici perchè la sintesi dei vettori energetici possono invertire le tendenze dei mercati.

inversion032La nostra scoperta dei Punti di Inversione di Vibrazione è arrivata dopo che ci siamo posti la domanda: “Potrebbero i differenti patterns di prezzo dei mercati ?nanziari essere un unica impronta matematica basata su una struttura geometrica intrinseca?” E’ possibile che le forme geometriche, riflesse dalle posizioni planetarie, potrebbe fornire le chiavi di movimento dei prezzi nei vari mercati. E’ ben noto che molte strutture cristalline sono modellate su forme geometriche. Un cristallo di sale, zucchero o acqua ognuno è dotato di specifiche strutture geometriche e matematiche.

Crediamo che ogni forma geometrica abbia  corrispondenti valori matematici. Proprio come talune sostanze si cristallizzano soltanto sotto forma di una particolare matrice geometrica, così i numeri e le forme geometriche che governano una parte di un chart di prezzo sono in rapporto in una famiglia di  isologous. Le forme geometriche hanno equivalenti numeri morfologici che è stato scoperto essere corrispondenti agli obiettivi di prezzo e alle date di cambiamento di tendenza. Quando un certo numero o figura è vibrazionalmente attiva, il pattern grafico  risultante prodotto dai mercati visualizzerà questi  numeri costanti con ripetizione elevata. Nel nostro prossimo articolo descriveremo come il numero 13 è stato vibrazionalmente attivo durante il crash dell’ Ottobre 1987 e il motivo per cui questo numero è così importante per il mercato azionario statunitense. Nel resto di questo articolo, discuteremo la Vibrazione di Inversione.

Il punto è costruito da una forma geometrica con angoli di 60 gradi. Chiamiamo questo il Punto di Vibrazione di Salomone.

La forma geometrica più simmetrica che contiene angoli di 60 gradi è l’equilatero triangolo. Questo è stato scoperto (o riscoperto) da Pitagora, che lo ha espresso come una figura geomatematica chiamata tetraktys. Come simbolo centrale della filosofia Pitagorica, la tetraktys ha dimostrato che tutti i fenomeni possono essere spiegano con i numeri e forme geometriche.

Ci sono molti esempi in natura di struttura di 60 gradi, come l’angolo di 60 gradi formato dalle molecole d’acqua quando si cristallizzano (congelate). Sulla base delle nostre ricerche di mercato, quando i pianeti  formano angoli multipli di 60 gradi, un tipo di cristallizzazione geometrica si verifica provocando una ristrutturazione della energia vibrazionale che opera in un particolare mercato. L’effetto della cristallizzazione si verifica di solito nei punti di svolta dei mercati, di Faraday “punti matematici di forza (Vibration Inversion Points).”

Quando si prendono due triangoli equilateri puntati in direzioni opposte e sovrapposti uno sopra l’altro, avrete costruito il Sigillo di Salomone, o Stella di David, un importante simbolo geometrico nella storia delle idee, nonché di market timing. I due triangoli equilateri si  intersecano l’uno con l’altro con perfetta simmetria (vedi fig. I).

Al Sigillo di Salomone sono stati dati un certo numero di interrelate psicologici, mitologici e interpretazioni cosmologiche. Uno dei suoi primari significati è quello di simboleggiare l’intersezione dell’infinito con il finito: “Come in alto (nel regno delle forme eterne), così in basso (nel mondo del tempo e prezzo).” Tra tutti i personaggi della Bibbia, fu Salomone che univa le qualità di saggezza e ricchezza. Era famoso per la sua saggezza pratica nel governare il suo regno, ed è leggenda la sua vasta provvista d’oro come parte della Scrittura: “Ora il peso d’oro che Salomone riceveva ogni anno era di 666 talenti d’oro (2 Cronache 09:13).”

Dopo aver fornito alcune basi teoriche, cerchiamo di dare alcuni esempi di come il Solomon Vibration Point  ha lavorato nel mercato azionario. Il 4 dicembre 1987, il Dow è sceso fino a testare i minimi che sono stati  registrati durante il crash di Ottobre. Quest avvenne  34 giorni di trading (un numero di Fibonacci) dal minimo del crash di Ottobre (vedi tabella). Tuttavia, il vero motivo per cui il quattro Dicembre fu un test del minimo chiave e per un cambiamento di tendenza principale aveva a che fare con il Vibration Inversion Points. Se date un’occhiata alle posizioni dei pianeti nelle effemeridi, Venere, Marte e Nettuno erano tutti in aspetto esattamente 60 gradi l’uno dall’altro, formando il Punto di Vibrazione di Salomone. Inoltre, erano tutti nel sesto grado dei segni (Salomone 666). L’astrologia finanziaria tradizionale afferma che i pianeti che formano gli angoli di 60 gradi (sestile) gli uni agli altri  hanno un influenza positiva sui prezzi. Questo deve aver provocato un rally fino a quando gli aspetti hanno coinciso. In questo caso, questa interpretazione era ovviamente sbagliata.

Ciò che è importante nella formazione del Punto di Vibrazione di Salomone è il numero di 60 grado di angoli. Non è semplicemente un altro nome da dare all’aspetto sestile. Un unico aspetto tra qualsiasi due pianeti non è affatto così importante come la sommatoria de medesimo aspetto nella totalità della posizioni planetarie. Questo identico aspetto multiplo  crea un aumento armonico del campo di energia. La natura degli effetti che una Solomon Vibration Point  avrà su un mercato dipendono dal grado di sensibilità di tale mercato. Quando i pianeti formano i Punti di Inversione di Vibrazioni sui gradi sensibili degli aspetti il loro effetto sarà più intenso.

In un altro esempio, il calo record dell’11 Settembre 1986 ha avuto luogo quando gli angoli tra Marte/Giove e Venere/Nettuno erano esattamente 60 gradi. Abbiamo approfittato di questa opportunità per istituire una posizione in option che ci ha dato 534 per cento di profitti in uno giorno! Un andamento simile si è verificato l’8 Gennaio 1986 con un calo record. Infine, cerca gli aspetti di 60 gradi dei pianeti che ha formato il Solomon Inversion Point sul minimo del mercato Bear del 9 Agosto 1982! Questi importanti punti di svolta confermano l’importanza dei Punti di Vibrazione di Salomone. Coloro che hanno operato sul mercato basandosi sulla interpretazione tradizionale astrologica dell'”armonioso” aspetto sestile ha incontrato grande difficoltà.

Come il profeta Isaia avverte: “Lasciate che ora gli astrologi che osservano le stelle e che fanno pronostici mensile,  ti salvino dalle cose che che ti scenderanno su di te (Isaia 47:13)”. Il significato di questa scrittura nel contesto attuale è che coloro che prevedono il mercato in base a sistemi meccanici chiusi sono destinati al fallimento finale. Per essere un efficace “profeta” nei mercati (e per fare un buon “utile”) è necessaria una prospettiva più completa. l prossimo Salomon Vibration Inversione Point ci sarà il 4 Aprile 1989!

Gann & Elliott Wave – Febbraio\Marzo 1989

Translate »